Amministrazione trasparente

Dicembre 2017

AVVISO DI SELEZIONE, PER TITOLI E COLLOQUIO, PER L’ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO, DI N.1 RESPONSABILE DEL REPARTO AMMINISTRAZIONE E SERVIZI DEL CENTRO AGROALIMENTARE DI BOLOGNA.

20 dicembre rassegna stampa__Parte1_Parte1

20 dicembre rassegna stampa__Parte1_Parte2

20 dicembre rassegna stampa__Parte2

20 dicembre rassegna stampa__Parte3_Parte1

20 dicembre rassegna stampa__Parte3_Parte2

http://www.rai.it/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-904c9bc5-3ec9-4a27-936a-1698d2072335.html#p=0   

TGR del 20/12, ore 19.30 al minuto 8’50”

2017_12_18_ItaliaOggi_Sette_pag.55

2017_12_16_Mag

https://www.youtube.com/watch?v=uE0BxHaQ6XQ

https://youtu.be/A0KGoIMPMoU

http://www.ilrestodelcarlino.it/bologna/fico-eataly-world/dieta-mediterranea-1.3604368

Lectio Fond FICO 13 dicembre rasstampa df_Parte1

Lectio Fond FICO 13 dicembre rasstampa df_Parte2

Lectio Fond FICO 13 dicembre rasstampa df_Parte3_Parte1

Lectio Fond FICO 13 dicembre rasstampa df_Parte3_Parte2

Lectio Fond FICO 13 dicembre rasstampa df_Parte3_Parte3

Lectio Fond FICO 13 dicembre rasstampa df_Parte3_Parte4

Lectio Fond FICO 13 dicembre rasstampa df_Parte4

Lectio Fond FICO 13 dicembre rasstampa df_Parte5

Lectio Fond FICO 13 dicembre rasstampa df_Parte6

2017_12_10_Abitare.it

2017_12_07_La Nuova Ferrara

2017_12_06_AgroNotizie

2017_12_01_Gdoweek

Novembre 2017

2017_11_30_Il_Resto_del_Carlino (ed._Bologna)

2017_11_30_Il_Resto_del_Carlino_(ed._Bologna)

2017_11_28_viaEmilianet.it

2017_11_25_Mag

2017_11_24_Picenotime

2017_11_24_Agrisole

2017_11_23_La_Repubblica_(ed._Bologna)

2017_11_22_Design Fanpage

2017_11_22_Pambianco Wine

2017_11_20_Il_Resto_del_Carlino_(ed._Bologna)

2017_11_20_ANVE

2017_11_20_Il_Resto_del_Carlino_(ed._Bologna)

2017_11_19_Il_Resto_del_Carlino_(ed._Bologna)

2017_11_19_Il_Resto_del_Carlino_(ed._Bologna_)

2017_11_17_Cavallo Magazine.it

2017_11_17_La Repubblica.it

2017_11_17_L’Huffington Post.it

2017_11_17_Lombardia_Oggi_

2017_11_17_TheGuardian.com

2017_11_17_Trentino.it

2017_11_17_Trentino

2017_11_16_AziendaBanca.it

2017_11_16_Bloomberg Finanza Repubblica

2017_11_16_Il Dolomiti

2017_11_16_Il_Resto_del_Carlino_(ed._Bologna)

2017_11_16_Il_Resto_del_Carlino_(ed._Modena)

2017_11_16_LaStampa.it – Economia

2017_11_16_Pambianco Design.com

2017_11_15_24Emilia.com

2017_11_15_Agenzia Dire

2017_11_15_AgroNotizie

2017_11_15_Alimentando

2017_11_15_CARPI Il_Resto_del_Carlino_(ed._Modena)

2017_11_15_Cassa Forense.it

2017_11_15_Contropiano.org

2017_11_15_Cronachedigusto.it

2017_11_15_Freshplaza.it

2017_11_15_Il Giornale delle PMI

2017_11_15_Il Resto del Carlino.it (ed. Bologna)

2017_11_15_Il Resto del Carlino.it (ed. Bologna)_

2017_11_15_Il_Resto_del_Carlino_(ed._Bologna) I parte

2017_11_15_Il_Resto_del_Carlino_(ed._Bologna)_II parte

2017_11_15_Il_Resto_del_Carlino_(ed._Bologna)

2017_11_15_Il_Resto_del_Carlino_(ed._Modena)

2017_11_15_La Repubblica.it (ed. Bologna)

2017_11_15_La_Provincia_di_Varese

2017_11_15_L’Informatore_Agrario

2017_11_15_The Irish Times

2017_11_15_Wine News

2017_11_14_ Il Resto del Carlino.it (ed. Bologna)

2017_11_14__Corriere della sera

2017_11_14_Adv Training.it

2017_11_14_Cassa Forense.it

2017_11_14_Il Resto del Carlino (ed. Bologna)

2017_11_14_Il Resto del Carlino (ed._Bologna)

2017_11_14_Il Resto del Carlino.it (ed. Bologna)

2017_11_14_Il Resto del Carlino_(ed. Bologna)

2017_11_14_Il Resto_del_Carlino_(ed. Bologna)

2017_11_14_News Food.com

2017_11_14_Quotidiano.net

2017_11_14_Regioni.it

2017_11_14_TTG Italia.com

2017_11_14_viaEmilianet.it

2017_11_13_Comunicati-Stampa.net

2017_11_13_Corriere Nazionale.it

2017_11_13_Easy News

2017_11_13_Gambero Rosso.it

2017_11_13_GdoWeek.it

2017_11_13_Il Nazionale.it

2017_11_13_Industria e Finanza

2017_11_13_La_Nuova_Sardegna

2017_11_13_Sky Tg24

2017_11_12_Il_Resto_del_Carlino_(ed._Bologna-)

2017_11_12_Il_Resto_del_Carlino_(ed._Bologna)_1 parte

2017_11_12_Il_Resto_del_Carlino_(ed._Bologna)_2 parte

2017_11_12_Il_Resto_del_Carlino_(ed._Rimini)

2017_11_12_Il_Sole_24_Ore

2017_11_12_La_Città_(ed._Provincia_di_Teramo)

2017_11_12_La_Città_(ed._Provincia_di_Teramo_)

2017_11_12_La_Voce_di_Mantova

2017_11_12_News Food.com

2017_11_12_Il_Resto_del_Carlino_(ed._Bologna)

2017_11_12_Il Resto del Carlino.it (ed. Bologna)

2017_11_12_Il Resto del Carlino

2017_11_12_Il_Resto_del_Carlino_(ed._Bologna_)

2017_11_11_La_Voce_di_Rovigo

2017_11_11_La_Vallée_Notizie

2017_11_11_Il_Sole_24_Ore

2017_11_11_Corriere_di_Bologna

2017_11_10_Impresa & territori

2017_11_10_Sesto Potere.com

2017_11_09_living.corriere.it_

2017_11_09_Il Sole24 Ore.com

2017_11_09_Askanews

2017_09_09_Corriere di Bologna

2017_11_08_MeteoWeb.eu

2017_11_06_Affari e Finanza

2017_11_04_Milano_Finanza

2017_11_04_Gazzetta_di_Reggio

2017_11_03_Il Sole 24 Ore Online

2017_11_03_Blog tigulliovino

2017_11_01_Millionaire

2017_11_01_Natural_Style

Allegati

Ottobre 2017

2017_10_31_Gambero Rosso.it

2017_10_31_Icon Panorama

2017_10_31_Newsrimini.it

2017_10_30_News Food.com

2017_10_25_Public.

2017_10_25_Il_Resto_del_Carlino_(ed._Bologna)

2017_10_25_La_Repubblica_(ed. Bologna)

2017_10_23_diRoma

2017_10_22_Corriere_di_Bologna

2017_10_22_La_Provincia_(ed._Cremona)

2017_10_21_il Resto del Carlino

2017_10_20_Il_Resto_del_Carlino_(ed._Bologna)

2017_10_18_24Emilia

2017_10_18_La_Voce_di_Reggio_Emilia

2017_10_17_ANSA.it

2017_10_17_Tiscali.it – Notizie

2017_10_17_la Repubblica

2017_10_17_AgroNotizie

2017_10_16_Agenzia Dire

2017_10_16_Ansa.it – Terra&Gusto

2017_10_16_BolognaToday

2017_10_16_Dissapore.com

2017_10_16_Il Resto del Carlino.it (ed. Bologna)

16 ottobre 2017: Domanda di assegnazione orti Podere San Luigi, via Fantoni 47

15 ottobre 2017 Inaugurazione orti Podere San Ludovico

2017_10_15 rasstampa_Parte1

2017_10_15 rasstampa_Parte2

2017_10_15 rasstampa_Parte3

2017_10_15 rasstampa_Parte4

2017_10_14_Il_Manifesto

2017_10_14_Tempiliberi

2017_10_12_La Repubblica

2017_10_12_Il_Resto_del_Carlino_(ed._Bologna)

2017_10_12_Corriere_di_Bologna

2017_10_12_Dissapore.com_Parte1

2017_10_12_Dissapore.com_Parte2

2017_10_12_Dissapore.com_Parte3

2017_10_11_Il_Resto_del_Carlino_(ed._Bologna)

2017_10_11_il Resto del Carlino (ed.Bologna)

2017_10_11_Dire

2017_10_11_Corriere di Bologna

2017_10_10_Agricoltura Oggi

2017_10_09_Il_Resto_del_Carlino_(ed._Bologna)_

2017_10_09_Il_Resto_del Carlino (ed. Bologna)

2017_10_08_Il_Resto_del_Carlino_(ed._Bologna)

2017_10_06_Agronotizie

2017_10_01_Salumi_&_Consumi

2017_10_01_Largo Consumo

2017_10_01_Bell’Italia

2017_10_01_i_Viaggi_del_Gusto

2017_10_01_Mark_Up

 

 

 

Allegati

Settembre 2017

2017_10_01_Bell’Italia

26 settembre rasstampa_Parte1

26 settembre rasstampa_Parte2

2017_09_23_Corriere_Romagna_(ed._Forlì)

2017_09_22_ForlìToday

2017_09_22_Sesto Potere.com

2017_09_18_Corriere_Imprese_(ed._Emilia-Romagna)

2017_09_17_24oreNews

2017_09_15_24oreNews

2017_09_14_Corriere_di_Bologna

2017_09_14_DM Distribuzione Moderna

2017_09_14_Il_Resto_del_Carlino_(ed._Bologna)

2017_09_11_E-R Ambiente

2017_09_11_Il_Resto_del_Carlino_(ed._Bologna)

2017_09_11_Vivere Urbino

2017_09_07_Sesto Potere

2017_09_06_La Repubblica.it (ed. Parma)

2017_09_05_Corriere della Sera.it (ed. Bologna)

2017_09_05_Il_Resto_del_Carlino_(ed._Pesaro)

2017_09_04_Il Resto del Carlino.it (ed. Bologna)

2017_09_04_Il_Resto_del_Carlino_(ed._Bologna)

2017_09_04 Internews_(Parte 1)

2017_09_04_Internews (Parte 2)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Agosto 2017

2017_08_30_MF

2017_08_30_Il Sole 24 Ore

2017_08_30_ItaliaOggi

2017_08_29_Con i Piedi per Terra.com

2017_08_23_Corriere Ortofrutticolo

2017_08_07_ItaliaOggi

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Giugno 2017

 

2017_06_29_Corriere_Adriatico_(ed._Pesaro)

2017_06_28_Eco dalle Città

2017_06_25_Corriere_Imprese_(ed._Emilia-Romagna)

2017_06_22_Il_Resto_del_Carlino_(ed._Bologna)

2017_06_22_Sesto Potere.com

2017_06_17_Il Sole 24 Ore.com – Nòva

2017-06_16_BolognaToday

2017_06_15_Bologna2000

2017_06_11_Il_Resto_del_Carlino_(ed._Bologna)

2017_06_10_G7 Turismo Italia news

2017_06_06_Italiafruit news

2017_06_05_Corriere_Imprese_(ed._Emilia-Romagna)

2017_06_05 AgroNotizie

2017_06_05_ Corriere Imprese (ed. Emilia Romagna).

2017_06_03_Il Resto del Carlino (ed. Bologna)

2017_06_02_Corriere_di_Bologna

2017_06_02_Corriere_di_Bologna_

2017_06_01 NanoPress

 

 

Maggio 2017

2017_05_30_Il_Resto_del_Carlino_(ed._Bologna)

2017_05_30 Terra e Vita

2017_05_29 Corriere Ortofrutticolo.it

2017_05_26 Corriere Ortofrutticolo.it

2017_05_25_Il_Resto_del_Carlino_(ed._Bologna)

2017_05_25 MeteoWeb

2017_05_24_Il_Resto_del_Carlino_(ed. Bologna)

2017_05_24 ASA-Press

2017_05_24 Italiafruit news

2017_05_24 Oggi Treviso.it

2017_05_24 Corriere Ortofrutticolo.it

2017_05_24 Agenzia Dire

2017_05_24 Il Resto del Carlino.it (ed. Bologna)

2017_05_24_Il Resto del Carlino_(ed. Bologna)

2017_05_23 monitorimmobiliare.it

2017_05_22 Italiafruit news

2017_05_20_Il_Resto_del_Carlino_(ed._Bologna)

2017_05_19 Il Resto del Carlino (ed. Bologna)

2017_05_18_Il_Resto_del_Carlino_(ed._Bologna)

2017_05_18 Corriere Ortofrutticolo.it

2017_05_05_Il_Resto_del_Carlino_(ed._Bologna)_Caab

2017_05_04_L’Informatore_Agrario

2017_05_03 Il Resto del Carlino (ed. Bologna)

“Vegetabilia Party ” 24 giugno 2016

Logo vegetabilia_Pagina_1_Immagine_0001
VEGETABILIA
RICETTE AL MERCATO

Frutta e verdura per l’educazione alimentare delle famiglie con la nuova pubblicazione edita da CAAB contestualmente all’inaugurazione della Nuova Area Mercatale. Settantadue pagine ricche di consigli d’autore, ricette e informazioni, con il contributo di grandi chef -Moreno Cedroni, Filippo La Mantia, Simone Salvini – e con le ricette degli operatori mercatali di Bologna. Postfazione di Patrizio Roversi. Sara’ il biglietto da visita della Nuova Area Mercatale in occasione dello showcase per operatori nazionali e internazionali organizzato venerdì 24 giugno nella sede NAM.

NAM con la movimentazione ogni anno di oltre 2.400.000 quintali di ortofrutta si conferma il mercato più innovativo ed efficiente in Europa sul piano della commercializzazione agroalimentare, e ha ridotto del 60% i tempi di lavoro e consegna dell’area mercatale CAAB.

BOLOGNA – Siamo davvero cio’ che mangiamo, come sosteneva Feuerbach? Il tema della sostenibilità alimentare rientra da sempre nella mission portante di CAAB, il Centro AgroAlimentare di Bologna: una priorita’ che si e’ confermata con l’inaugurazione della Nuova Area Mercatale del Centro, concepita come il più innovativo mercato ortofrutticolo d’Europa. Un’area in cui si promuove ogni giorno la produzione, commercializzazione e quindi il consumo di frutta e verdura sostenibili e di alta qualità: sono oltre 2.400.000 i quintali di ortofrutta annualmente commercializzati al CAAB nel segno della salutare alimentazione, con particolare riferimento alla Dieta mediterranea, l’unica sostenibile sia dal punto di vista della produzione che del consumo alimentare. Proprio di questa dieta frutta e verdure sono coordinate essenziali. Da oltre quindici anni CAAB promuove l’educazione alimentare attraverso il progetto Vegetabilia dell’Azienda USL per le scuole di Bologna e provincia, e ulteriori step della campagna di educazione alimentare promossa da CAAB sono stati i 100 Orti urbani, assegnati in concessione a famiglie con figli e a giovani under 30 della città; cosi’ come l’insediamento di 80mila api urbane in collaborazione con Conapi, l’ideazione e promozione del Bologna Award for Food and Substainability, la prima edizione del Premio Internazionale per la sostenibilita’ Agroalimentare consegnato nel settembre 2015, nella sede di Expo, allo scienziato Salvatore Ceccarelli e a NAMA – Northwest Atlantic Marine Alliance. Da queste premesse nasce la pubblicazione “Vegetabilia. Ricette al mercato”, edita da CAAB in vista dello showcase di venerdi’ 24 giugno che porterà a Bologna centinaia di operatori nazionali e internazionali del settore. Un importante “biglietto da visita” concepito nel segno di fruit&vegetables quali coordinate cartesiane per una curva di vita salutare, ingredienti irrinunciabili per la nostra quotidianità. Settantadue pagine ricche di consigli d’autore per declinare frutta e verdura in ricette sfiziose: con dissertazioni coloratissime e saporite a cura di grandi protagonisti della cucina del nostro tempo, come gli chef Moreno Cedroni, Filppo La Mantia, Simone Salvini. E con un’altrettanto sapida postfazione di Patrizio Roversi, che insieme al presidente CAAB Andrea Segre’ aveva curato per il web le video ‘pillole’ legate al grande progetto di educazione alimentare “da CAAB a FICO”: diventando cosi’ il primo testimonial dell’impegno del Centro AgroAlimentare di Bologna per la sostenibilità, dal campo alla tavola. Il cuore della pubblicazione offre ventuno schede e altrettante ricette proposte dagli operatori commerciali di CAAB, che ogni giorno selezionano frutta e verdura di qualità per il mercato di Bologna. Curata dall’Area Marketing CAAB con Laboratorio delle Idee, Moltefacce srl e studio Immedia Volpe&Sain,
«Qualità, sostenibilità e sicurezza – spiega il presidente di CAAB Andrea Segrè – sono stati il criterio ispiratore della Nuova Area Mercatale, anche in vista del completamento del Parco Agroalimentare FICO Eataly World: sin d’ora CAAB, con oltre 100mila analisi annue sui principi attivi e micro-organismi di frutta e verdura e con il suo forte impegno verso gli investimenti innovativi, è riferimento di un progetto di promozione dell’educazione alimentare unico in Italia, che culminerà nella realizzazione della Fabbrica Italiana Contadina. Questi presupposti si riverberano nella nuova pubblicazione che veicoleremo venerdi’ sera per tutti gli operatori in visita a CAAB». «“Vegetabilia. Ricette al mercato” declina in chiave di degustazione un primato prezioso di qualitaà che ci è riconosciuto a livello mondiale- sottolinea il Direttore Generale Alessandro Bonfiglioli – Nel 2014 CAAB aveva sottoscritto un protocollo di intesa anche con la Municipalità di New York e il suo Green Market, e in questi anni è divenuto esempio per omologhe strutture mercatali di tutto il mondo: delegazioni di Francia, Belgio, Brasile, Cina, Giappone e USA, per fare solo alcuni esempi, hanno fatto tappa qui per assimilare il sistema sicurezza dei prodotti alimentari».

“Vegetabilia. Ricetta al Mercato” sarà disponibile per tutti su richiesta in formato pdf (scrivere a [email protected] ) e fino ad esaurimento in formato cartaceo per le prime 50 richieste.

La Nuova Area Mercatale di CAAB è una struttura di dimensioni ridotte rispetto al precedente corpo di fabbrica, ma con performance logistiche, di sostenibilità e di sicurezza superiori. Cinquantamila metri di estensione, 50 bocche di carico lungo il perimetro e fino a 30 nell’area comune, oltre 10.000 mq. di celle frigo nuove e a basso impatto energetico: sono i numeri di NAM, la Nuova Area Mercatale da oggi – martedì 19 aprile – operativa e a pieno regime nell’area del CAAB – Centro Agroalimentare di Bologna. NAM è interamente occupata da un centinaio di produttori ortofrutticoli e da 16 concessionari grossisti, intorno ai quali operano 17 attivita’ commerciali e di servizio, 16 attivita’ produttive e logistiche. Stabilimento e uffici sono totalmente ecosostenibili dal punto di vista energetico grazie all’impianto fotovoltaico in fase di ampliamento (100.000 mq per 11 milioni di Kwh), sono riscaldati con pompe di calore e dotati delle più recenti tecnologie informatiche antisismiche ed antincendio, di wifi e fibre ottiche, di illuminazione a led e basso consumo. La Nuova area Mercatale è composta da un’unica grande galleria della lunghezza di 400 metri e dotata di una piattaforma centralizzata con capacità di carico/scarico contemporaneo di 29 automezzi pesanti. Il progetto, sviluppato da Toyota Academy, Divisione Training & Consulting di Toyota Material Handling Italia, prevede una maggiore velocità negli spostamenti interni delle merci e quindi nel carico/scarico, caratteristica fondamentale in un mercato con funzione re-distributiva quale quello di Bologna. Passando da una movimentazione delle merci tradizionalmente “push” ad una “pull”, ovvero tirata dalla “spedibilità” ai clienti sono stati ridefiniti tutti i flussi informativi, consentendo la tracciabilità, riducendo i tempi di attesa delle merci all’interno dell’area mercatale, potenziando l’affidabilità di ogni spostamento logistico. I tempi logistici risultano dunque inferiori del 60% circa e corrispondono a costi più bassi e a costi gestionali inferiori. NAM sostiene gli stessi volumi logistici gestiti sino ad oggi dal Mercato CAAB – oltre 450.000 pallet annui in ingresso e in uscita – in un’area che si è contratta del 75%, utilizzando 20 baie di carico contro le 80 della precedente struttura.

INFO: www.caab.it

PRESS: CAAB Bologna [email protected]
volpe&sain cell 3922067895 / 3356023988

Rassegna stampa completa – Vegetabilia Party –

Interviste al Presidente di Caab Andrea Segrè, al Direttore Generale del Caab Alessandro Bonfiglioli, all’AD di Fico Eatalyworld Tiziana Primori e all’Assessore regionale dell’agricoltura Simona Caselli in occasione del Vegetabilia Party e della conferenza stampa del 22 giugno

https://youtu.be/Iux2pXwEr7Y

https://www.youtube.com/watch?v=vr-1Fvpo9ZA

https://youtu.be/2TnfdMkV4vI

https://youtu.be/pA9oapSdXrU

http://nettunotv.tv/bologna/doppia-presentazione-oggi-nell%E2%80%99area-mercatale-del-caab-alla-presenza-del-presidente-del-caab-prof-andrea-segr%C3%A8-e-del-direttore-alessandro-bonfiglioli-radio-nettuno-tv-18-1585.html

http://www.viaemilianet.it/caab-mercato-sostenibile/#.V3Oc8PmLTct  

Comune, CAAB e Eataly World hanno presentato FICO al Mipim di Cannes
Comune di Bologna - Ufficio Stampa

16 marzo 2016

Comune, CAAB e Eataly World hanno presentato FICO al Mipim di Cannes

La visita del Ministro della Difesa Roberta Pinotti e del Sottosegretario ai Rapporti con il Parlamento Ivan Scalfarotto

La presenza di Bologna metropolitana al Mipim, il salone internazionale dello sviluppo, della finanza e degli investimenti immobiliari, in programma a Cannes dal 15 al 18 marzo, si è aperta con la visita del Ministro della Difesa Roberta Pinotti e del Sottosegretario al Ministero delle Riforme costituzionali e Rapporti con il Parlamento, Ivan Scalfarotto.
Il Sindaco Virginio Merola, assieme all’amministratore delegato di FICO Eataly World Tiziana Primori e al presidente di CAAB e del Comitato Scientifico del Fondo Parchi Agroalimentari Italiani Andrea Segrè, hanno illustrato al Ministro Pinotti FICO Eataly World e le principali aree in trasformazione della città, attraverso il plastico che, grazie al mapping proiettato sulla sua superficie, propone infrastrutture, servizi e gli ambiti della città (plastico portato dalla sede dell’Urban Center Bologna allo stand bolognese di Cannes).

A seguire è stato presentato al Mipim il primo parco agroalimentare delle eccellenze italiane FICO Eataly World.

“Grazie a FICO, Fabbrica Italiana Contadina, Bologna si candida a un ruolo di primo piano nel panorama nazionale ed europeo – ha dichiarato il Sindaco Virginio Merola – E’ un progetto molto ambizioso e insieme molto concreto, un luogo unico da visitare e unico per come è nato e per come è stato progettato. Questo progetto cambierà il volto a Bologna, una città interessata da profonde trasformazioni urbanistiche e da altri progetti che hanno una rilevanza notevole per il nostro Paese”.

“Rinnoviamo l’appuntamento con Mipim, sede di riferimento per un fundraising di grande successo – spiega Andrea Segrè, presidente di CAAB e del Fondo Parchi Agroalimentari Italiani – quello alla base di FICO Eataly World, che non consideriamo esaurito a quota 100 milioni di euro, raccolti in un paio d’anni, e che potrebbe a breve riservarci importanti novità. Con l’inaugurazione della Nuova Area Mercatale, ormai imminente, si apre la volata finale verso il completamento della Fabbrica Italiana Contadina, un grande progetto di educazione alimentare per la città e per l’Italia, e un grande volano di rilancio e rigenerazione urbana. A pochi mesi da Expo, quindi, Bologna “City of food ” potrà raccogliere il testimone della mobilitazione planetaria sul tema del cibo e della sostenibilità. FICO sarà una fattoria per il futuro del cibo italiano, in cui imparare concetti chiave per il nostro futuro, quelli di biodiversità e sostenibilità”.

“Il Mipim conferma l’attenzione e l’interesse internazionale per le nostre filiere agroalimentari – aggiunge Tiziana Primori, amministratore delegato di FICO Eataly World – un riconoscimento che va anche alle decine di imprese straordinarie, grandi e piccole, ai prodotti ed alle persone eccellenti che a FICO permetteranno di conoscere e vivere le filiere enogastronomiche italiane attraverso 40 fabbriche che rappresentano a tutto tondo l’evoluzione delle migliori realtà produttive del Paese”.

Nello spazio espositivo “Bologna Metropolitana Area”, promosso da BolognaWelcome e CAAB, insieme a FICO sono in mostra i progetti promossi dall’amministrazione comunale e coordinati dall’Urban Center di Bologna, oltre a quelli di Caab, Bologna Welcome, TPer Acer, Con.Ami, Centergross, Interporto (al quale si sono unite le società Paolo Castelli, di Bologna, Prologis e Vailog di Milano).

Ufficio stampa:

Comune di Bologna: [email protected] – Cristiano Zecchi +39 335 1362368

Caab: [email protected] – Daniela Volpe +39 392 2067895

Relazioni Media FICO Eataly World: [email protected] – Paola Minoliti +39 335 7884721 – Silvia Costa

INFO E CONTATTIwww.caab.it www.eatalyworld.it – FB: FICO Eataly World – TW: @eatalyworld – INST: @eatalyworld – G+: eatalyworld – Glossario: #eatalyworld, #awaiteatalyworld

 foto 7      foto 8

foto 6       foto 5

foto 4       foto 3

foto 2

 

 

Dopo Expo, toccherà a F.I.CO Al CAAB prende forma l’idea di un parco tematico sul settore agroalimentare italiano – RAI EXPO 2015

Clicca qui per vedere la docu-intervista a Duccio Caccioni (Direttore Qualità CAAB Scpa) e Marcello Rimei (Responsabile allestimento FICO)

 

Rivoluzione al CAAB, il Centro Agroalimentare di Bologna. La struttura, che ospita tra le altre cose il mercato ortofrutticolo, diventerà presto sede di F.I.CO, un parco tematico nato dall’idea del presidente dello stesso CAAB, Andrea Segrè, e del fondatore di Eataly, Oscar Farinetti.

F.I.CO, acronimo di Fabbrica italiana contadina, ha l’ambizione di «diventare il più grande centro al mondo per la celebrazione della bellezza dell’agroalimentare italiano» e sarà inaugurato dopo che Expo avrà chiuso i battenti.

 

Un’ultima curiosità: al CAAB – sorto per dare continuità alla tradizione commerciale bolognese, ma all’insegna dell’innovazione – c’è il più grande impianto fotovoltaico su tetto d’Europa, che copre una superficie pari a 14 campi da calcio.

Giovanni De Faveri

 

 

23 marzo 2015

IMOLA premia l’agroeconomista ANDREA SEGRE’ con il GARGANELLO D’ORO: sabato 22 novembre l’incontro pubblico, in dialogo con Massimo Montanari

VA ALL’AGROECONOMISTA ANDREA SEGRE’, FONDATORE DI LAST MINUTE MARKET, PRESIDENTE DEL CAAB BOLOGNA E IDEATORE DEL PARCO AGROALIMENTARE FICO EATALY WORLD, IL GARGANELLO D’ORO 2014, PRESTIGIOSO RICONOSCIMENTO ASSEGNATO DAL COMUNE DI IMOLA NELL’AMBITO DELL’ANNUALE ‘BACCANALE’.

IL PROF. SEGRE’ SARA’ PREMIATO DAL SINDACO DI IMOLA, DANIELE MANCA, SABATO 22 NOVEMBRE ALLE ORE 17,30 NELLA BIBLIOTECA COMUNALE E SUBITO DOPO TERRA’ UN DIALOGO CON LO STUDIOSO MASSIMO MONTANARI SUI TEMI DELLA SOSTENIBILITA’ ALIMENTARE E DEL DIRITTO AL CIBO.

NELLE PRECEDENTI EDIZIONI IL GARGANELLO D’ORO ERA STATO ASSEGNATO, FRA GLI ALTRI, ANCHE A GUALTIERO MARCHESI, CARLO PETRINI, GIANNI MURA, MASSIMO MONTANARI, MICHAEL WHITE.

 

IMOLA – Gualtiero Marchesi, Carlo Petrini, Gianni Mura, Massimo Montanari, Michael White: protagonisti che, nelle passate edizioni, hanno ricevuto dal Comune di Imola il Premio “Garganello d’oro per la promozione della cultura del cibo”. L’annuale riconoscimento è uno dei momenti più significativi del Baccanale, la più importante rassegna enogastronomica culturale organizzata dal Comune di Imola fin dalla metà degli anni ‘80, che quest’anno ha per tema “Orti e cortili tra campagna e città”. In programma fino al 23 novembre, in sedici giorni sono più di 130 gli eventi programmati, oltre a 50 proposte gastronomiche, 10 mostre, 5 scuole di cucina.  

L’edizione 2014 del prestigioso riconoscimento va all’agroeconomista Andrea Segrè, fondatore di Last Minute Market, presidente del CAAB Bologna e ideatore del Parco Agroalimentare FICO Eataly World «per il suo apporto agli studi sui temi dell’alimentazione, dell’agricoltura, dell’ambiente e della sostenibilità e per il suo impegno contro lo spreco alimentare» come ha sottolineato il sindaco di Imola, Daniele Manca, nelle motivazioni per l’assegnazione del premio. Una motivazione che abbraccia dunque a tutto campo i temi di studio e ricerca avviati dal prof. Segrè intorno alla sostenibilità come valore chiave nell’approccio al cibo e alla filiera agroalimentare, e si estende al suo impegno concreto nella lotta allo spreco alimentare, partita con l’intuizione del Last Minute Market e culminata, nelle ultime stagioni, con l’avvio della campagna europea di sensibilizzazione “Un anno contro lo spreco”, con il lancio della Carta spreco zero cui hanno aderito quasi un migliaio di pubbliche amministrazioni italiane, con la fondazione di Waste Watcher (primo Osservatorio nazionale sullo spreco e sulle abitudini alimentari degli italiani), con la recente nomina a presidente del Comitato Tecnico-scientifico del Programma Nazionale di prevenzione dei Rifiuti varato dal Ministero dell’Ambiente.

Sarà il sindaco di Imola Daniele Manca a consegnare il Premio al prof. Andrea Segrè nella giornata di sabato 22 novembre, alle ore 17,30 nella Biblioteca comunale (via Emilia, 80), all’interno del Baccanale – l’iniziativa è ad ingresso libero. Subito dopo la premiazione, Andrea Segrè sarà protagonista di un dialogo con lo studioso Massimo Montanari intorno ai temi della sostenibilità alimentare e del diritto al cibo. Nel corso dell’incontro Andrea Segrè aprirà anche una finestra sulle importanti prospettive che l’imminente progetto legato al Parco Agroalimentare FICO Eataly World potrà schiudere per il comparto agroalimentare in Emilia Romagna e a livello nazionale: «un’area di 80 mila metri quadrati dedicata alle eccellenze del patrimonio agroalimentare italiano e all’educazione alimentare che – spiega Andrea Segrè – potrà offrire uno straordinario progetto di educazione alimentare per i visitatori, italiani e stranieri, e schiudere ai giovani una sorprendente “fattoria didattica” per conoscere e apprezzare le eccellenze dell’agricoltura italiana di qualità. Un progetto, dunque, capace di intrecciare coltura e cultura, storia e futuro, salute e ambiente»

Andrea Segrè è professore ordinario di Politica agraria internazionale e comparata all’Università di Bologna dove è direttore del Dipartimento di Scienze e Tecnologie agroalimentari.

È fondatore e presidente di Last Minute Market, spin off dell’Università di Bologna, divenuto eccellenza nazionale ed europea per contrastare gli sprechi alimentari: rappresenta l’Italia all’interno del progetto Fusions (Food Use for Social Innovation by Optimising Waste Prevention Strategies), VII programma quadro della Commissione Europea per la prevenzione dello spreco alimentare.

Nel 2013 ha costituito, con la partnership tecnica di SWG, Waste Watcher, il primo Osservatorio nazionale sugli sprechi alimentari domestici.

Ha ideato la campagna europea Un anno contro lo spreco, attraverso la quale ha promosso la Dichiarazione congiunta ripresa, negli obiettivi portanti, dal Rapporto di Iniziativa del Parlamento Europeo approvato in sessione plenaria nel gennaio 2012 per istituire l’Anno Europeo contro lo spreco e chiedere di dimezzare gli sprechi di cibo negli Stati membri entro il 2025.

Ha promosso la Carta per gli enti territoriali a Spreco Zero, sottoscritta da centinaia di sindaci delle città italiane, costituitisi poi in associazione: Sprecozero.net.

Nel luglio 2014 è stato nominato dal Ministro dell’Ambiente presidente del Comitato tecnico scientifico del Piano Nazione di Prevenzione Rifiuti con il fine anche di coordinare il Piano Nazionale per la prevenzione degli sprechi alimentari – PINPAS.

Nel 2012 gli è stato assegnato il Premio Artusi.

 

Ultimi saggi:

Primo non sprecare per I Corsivi del Corriere della Sera-RCS, 2014

Spreco per Rosenberg & Sellier, 2014

Vivere a spreco zero per Marsilio, 2013

Economia a colori per Einaudi, 2012

 

Siti:

www.andreasegre.it

www.lastminutemarket.it

www.unannocontrolospreco.org

www.caab.it

 

PRESS: [email protected]

CAAB: DA BOLOGNA ALLA TRIENNALE DI MILANO, PER RACCONTARE IL PROGETTO FICO EATALY WORLD

IL SUO IDEATORE, IL PRESIDENTE CAAB ANDREA SEGRE’, GIOVEDI’ 13 NOVEMBRE COORDINERA’ IL CONVEGNO DEDICATO A “PROGETTARE CIBO NELLE FATTORIE URBANE DEL FUTURO, UNA NUOVA DIMENSIONE DELLA CITTÀ”, ORGANIZZATO NELL’AMBITO DI URBANPROMO 2014, LA MANIFESTAZIONE DI RIFERIMENTO PER LA RIGENERAZIONE URBANA PROMOSSA DALL’ISTITUTO NAZIONALE DI URBANISTICA E DA UBIT. SEMPRE NELL’AMBITO DI URBANPROMO, CAAB SARA’ PRESENTE CON I VIDEO“DA CAAB A FICO: UN VIAGGIO IN PILLOLE”, UNA PRODUZIONE D’AUTORE FIRMATA MOVIE MOVIE, CON ANDREA SEGRE’ E PATRIZIO ROVERSI.

 

BOLOGNA – Urbanpromo, la manifestazione nazionale di riferimento per il marketing urbano e la rigenerazione urbana in programma alla Triennale di Milano dall’11 al 14 novembreha scelto CAAB per raccontare ai suoi visitatori i presupposti e gli obiettivi di FICO Eataly World, la Fabbrica Italiana Contadina che sorgerà nell’area del Centro Agroalimentare per un’estensione di 80mila metri quadrati. Sarà proprio l’ideatore di FICO, il presidente CAAB Andrea Segrè, a coordinare, giovedì 13 novembre, il convegno organizzato nell’ambito dell’11^ edizione di Urbanpromo:“Progettare Cibo nelle Fattorie Urbane del futuro, una nuova dimensione della città” è il tema del confronto che vedrà a confronto un gruppo di lavoro moderato da Andrea Segrè, con interventi degli esperti Andrea SistiPresidente Consiglio dell’Ordine Nazionale dei dottori agronomi e dei dottori forestali, Sabrina Diamanti e Mattia Brusti, Consiglieri Nazionale CONAF, Enzo Eusebi, NOTHING studio, Stefano Stanghellini, docente presso l’Università Iuav di Venezia.  Il progetto del primo Parco Agroalimentare mai concepito, FICO Eataly World, sarà fra i leitmotiv della riflessione intorno a “La dimensione della Fattoria globale per la sostenibilità dell’ambiente urbano”: Il convegno, che si aprirà alle 14.30 nella Sala LAB di Triennale, rientra tra le attività di avvicinamento a EXPO2015 Milano del Conaf e della WAA – World Association of Agronomists. Il tema universale della sostenibilità delle produzioni agricole e zootecniche, la loro salubrità, la loro qualità, l’eccesso o la scarsità, la trasformazione dell’identità dei territori e la necessità di dover sfamare nel 2050 oltre 9 miliardi di persone sono questioni legate ai presupposti e al progetto FICO, e alla campagna di educazione alimentare che sarà collegata all’avvio del Parco Agroalimentare. Rigenerazione urbana significa anche riprogettare le città perché possano diventare produttrici di cibo: si dovranno “progettare i processi produttivi” anche attraverso la trasformazione dei prodotti nei quartieri delle città, la cosiddetta trasformazione agroalimentare di prossimità. In questo senso, Bologna potrà trovare riferimenti preziosi nella grande ricostruzione delle filiere agroalimentari alla base di FICO. Al convegno è previsto anche il contributo di Giovanni Ginocchini di Urban Center Bologna su “Ortipertutti. Concorso di progettazione per un’orticoltura urbana di nuova generazione”. Nell’ambito di Urbanpromo 2014, CAAB sarà inoltre presente con i video “Da CAAB a FICO: un viaggio in pillole”,  una produzione ‘d’autore’ che il Centro Agroalimentare di Bologna ha voluto promuovere per raccontare, in quattro tappe, com’è nata l’idea di FICO Eataly World Bologna affidandola a Movie Movie dei filmmaker Nene Grignaffini e Francesco Conversano, fra i maggiori protagonisti della tradizione documentaria italiana. I visitatori di Triennale potranno quindi addentrarsi nel viaggio alla scoperta del nascituro Parco agroalimentare, per meglio approfondire le prospettive che, con la nascita di FICO, concretamente si apriranno per la città e per l’intero comparto agroalimentare italiano. Il video si articola nel dialogo in quattro tappe fra uno dei volti più familiari al pubblico bolognese e nazionale, Patrizio Roversi, conduttore di Linea Verde su Rai1, e il presidente del CAAB Andrea Segrè.Sarà l’occasione per ritrovare, alle ‘origini’ del CAAB, il Centro direzionale poi trasformato nella nuova sede per la gloriosa facoltà di Agraria a Bologna, per approfondire le iniziative di avanguardia come l’impianto fotovoltaico divenuto il più ampio su tetto in Europa, e le la dotazione dei 100 orti urbani messi a disposizione delle famiglie under 30 nei mesi scorsi. «Si prevede che, per le sue caratteristiche di sorprendente e unico Parco tematico Agroalimentare, FICO potrà movimentare su Bologna fra i 3 e i 5 milioni di turisti all’anno – spiega Andrea Segrè – Offrirà uno straordinario progetto di educazione alimentare a tutti i visitatori, italiani e stranieri, e in particolare ai giovani: una grande fattoria didattica che richiama e valorizza le eccellenze dell’agricoltura italiana di qualità». Info: www.caab.it

http://urbanpromo.it/2014/progetti/fico-eataly-world-bologna-valorizzare-un-patrimonio-pubblico-e-lagroalimentare-intaliano/

 

INFO STAMPA  [email protected] – cell 3922067895 – 3356023988

Comunicato stampa (clicca per scaricare)

 

FICO Eataly World Bologna – Conoscere il mondo dell’eccellenza enogastronomica italiana…divertendosi

FICO Eataly World Bologna vuole raccontare al Mondo l’eccellenza enogastronomica italiana, racchiudendo in una location unica la tradizione, la cultura e le competenze italiane legate al cibo di alta qualità.

FICO vuole diventare la struttura di riferimento per la divulgazione e la conoscenza dell’agroalimentare italiano, il luogo di incontro per tutti coloro che amano il cibo e che di esso vogliono conoscere i segreti e la tradizione, ricercandoinformazioni ed esperienze uniche. Un luogo dove si fa educazione alimentare e ambientale.

La scelta di Bologna è strategica: città dalla lunga tradizione agroalimentare e gastronomica, oggi ottimamente collegata a tutte le principali città italiane ed estere.

I protagonisti del progetto, ideato alla fine del 2012, sono:

  • ·         CAAB – Centro Agroalimentare di Bologna, che ha apportato parte del proprio patrimonio immobiliare, attualmente occupato dagli operatori del mercato ortofrutticolo;
  • ·         Comune di Bologna che con il brand Bologna City Of Food vuole farsi promotore e coordinatore di tutte le iniziative dedicate ai temi dell’alimentazione che avvengono nell’area metropolitana di Bologna;
  • ·         Eataly, che ha realizzato il progetto architettonico e che, con COOP Adriatica, ha costituito ad Ottobre 2014 Eataly World Bologna, società che avrà il compito di gestire e promuovere il parco;
  • ·         Prelios SGR che ha istituito e gestisce il fondo immobiliare PAI (Parco Agroalimentare Italiano) in cui confluiscono il patrimonio immobiliare e i fondi provenienti da altri partner finanziari del territorio.

FICO Eataly World Bologna comprenderà:

  • ·         7.000 mq di orti e frutteti;
  • ·         4.000 mq di allevamenti dimostrativi;
  • ·         2 acquari;
  • ·         11.000 mq per 44 laboratori artigianali;
  • ·         20 ristoranti;
  • ·         10 aule didattiche;
  • ·         4.000 mq dedicati ad eventi e congressi.

Gli obiettivi:

  • ·         3.000 posti di lavoro diffusi sul territorio
  • ·         800 persone che lavoreranno all’interno del parco
  • ·         5,8 milioni di visitatori all’anno
  • ·         400.000 studenti coinvolti nelle attività didattiche
Andrea Segrè riceve il premio CAPITANI DELL’ANNO 2014
Verso il Parco Agroalimentare FICO Eataly World – Da martedì 28 ottobre un video wall in Salaborsa racconta l’evoluzione del progetto

BOLOGNA – Da martedì 28 ottobre un grande parallelepipedo di 4 metri per 2,5 sarà montato nella piazza coperta di Salaborsa, sul lato bar dell’atrio, per raccontare, da un video wall di 3 metri per 2, il progetto del Parco Agroalimentare Fico – Eataly World.

Sullo schermo sarà mostrato in anteprima ai visitatori un nuovo filmato su Fico, assieme ai video di City of Food is Bologna e ai rendering del parco tematico dell’agroalimentare. L’iniziativa è promossa dal CAAB con il Comune di Bologna in una logica di accountability, per rendere conto alla cittadinanza della genesi, dell’evoluzione e della realizzazione del progetto.

Su un lato del totem ci sarà anche una postazione video più piccola in cui gireranno in continuo i quattro minidocumentari “Da CAAB a Fico: un viaggio in pillole”, della durata di 4 / 5 minuti ciascuno: una videoproduzione ‘d’autore’ che il Centro Agroalimentare di Bologna ha affidato alla regia dei filmmaker Nene Grignaffini e Francesco Conversano. Quattro brevi dialoghi fra Patrizio Roversi e il presidente del CAAB Andrea Segrè raccontano com’è nata l’idea di un Parco tematico Agroalimentare e come si è sviluppato il progetto, illustrando anche le sue potenzialità e prospettive per la città metropolitana e per l’intero comparto agroalimentare italiano. Sul lato posteriore al video wall sarà predisposta una parete con lo storyboard dell’operazione”.

 

press: [email protected] (0039) 3922067895  CAAB www.caab.it

  • Patrizio Roversi e Andrea Segrè

    Patrizio Roversi e Andrea Segrè

  • Patrizio Roversi e Andrea Segrè

    Patrizio Roversi e Andrea Segrè

Il Presidente del CAAB Andrea Segrè fra i vincitori dei premi “CAPITANI DELL’ANNO 2014”
  • logo last minute market

    logo last minute market

  • logo spreco zero

    logo spreco zero

  • Andrea Segrè

    Andrea Segrè

IL PRESIDENTE DEL CAAB ANDREA SEGRE’ FRA I VINCITORI DEI PREMI “CAPITANI DELL’ANNO 2014”, PER ESSERE STATO “MOTORE” DEL PARCO AGROALIMENTARE F.I.CO. SABATO 25 OTTOBRE A BOLOGNA LA CERIMONIA DI PREMIAZIONE

BOLOGNA – Il presidente del CAAB Andrea Segrè, per essere stato “motore” del Parco Agroalimentare F.I.CO., è fra i vincitori del Premio ‘Capitani dell’Anno’ che, dopo un anno di successi raccolti in alcune delle principali città italiane (da Genova a Firenze, da Roma a Milano), torna a Bologna per iniziativa di Editutto e Studio Professionale Maurizio Godoli (Membro indipendente del Gruppo Baker Tilly International). I Premi, che si propongono di valorizzare protagonisti importanti del patrimonio culturale e imprenditoriale, saranno consegnati  sabato 25 ottobre alle ore 10 e 45 nella prestigiosa Sala dello Stabat Mater dell’Archiginnasio di Bologna. Una cornice d’eccezione per il riconoscimento patrocinato dalla Regione Emilia Romagna, dalla Provincia e dal Comune di Bologna.

Il prof. Andrea Segrè, dal 2012 presidente del CAAB – Centro Agroalimentare di Bologna, ha ideato e promosso, con il Comune di Bologna, il Parco tematico Agroalimentare italiano che sarà gestito da Oscar Farinetti (EatalyWorld-Bologna – F.I.CO, Fabbrica Italiana Contadina). Un’area di 80 mila metri quadrati dedicata alle eccellenze del patrimonio agroalimentare italiano e all’educazione alimentare. Così lo definisce Andrea Segrè: «Un sorprendente e unico parco tematico agroalimentare, uno straordinario progetto di educazione alimentare per offrire a tutti i visitatori, italiani e stranieri, e in particolare ai giovani, una grande “fattoria didattica” che richiama e valorizza le eccellenze dell’agricoltura italiana di qualità: coltura e cultura, storia e futuro, salute e ambiente»

Andrea Segrè è professore ordinario di Politica agraria internazionale e comparata all’Università di Bologna dove è direttore del Dipartimento di Scienze e Tecnologie agroalimentari.

È fondatore e presidente di Last Minute Market, spin off dell’Università di Bologna, divenuto eccellenza nazionale ed europea per contrastare gli sprechi alimentari: rappresenta l’Italia all’interno del progetto Fusions (Food Use for Social Innovation by Optimising Waste Prevention Strategies), VII programma quadro della Commissione Europea per la prevenzione dello spreco alimentare.

Nel 2013 ha costituito, con la partnership tecnica di SWG, Waste Watcher, il primo Osservatorio nazionale sugli sprechi alimentari domestici.

Ha ideato la campagna europea Un anno contro lo spreco, attraverso la quale ha promosso la Dichiarazione congiunta ripresa, negli obiettivi portanti, dal Rapporto di Iniziativa del Parlamento Europeo approvato in sessione plenaria nel gennaio 2012 per istituire l’Anno Europeo contro lo spreco e chiedere di dimezzare gli sprechi di cibo negli Stati membri entro il 2025.

Ha promosso la Carta per gli enti territoriali a Spreco Zero, sottoscritta da centinaia di sindaci delle città italiane, costituitisi poi in associazione: Sprecozero.net.

Nel luglio 2014 è stato nominato dal Ministro dell’Ambiente presidente del Comitato tecnico scientifico del Piano Nazione di Prevenzione Rifiuti con il fine anche di coordinare il Piano Nazionale per la prevenzione degli sprechi alimentari – PINPAS.

Nel 2012 gli è stato assegnato il Premio Artusi.

Ultimi saggi:

Primo non sprecare per I Corsivi del Corriere della Sera-RCS, 2014

Spreco per Rosenberg & Sellier, 2014

Vivere a spreco zero per Marsilio, 2013

Economia a colori per Einaudi, 2012

www.andreasegre.it

www.lastminutemarket.it

www.unannocontrolospreco.org

www.caab.it

Info stampa e interviste

Volpe&Sain

daniela volpe cell 3922067895

[email protected]

Conferenza stampa : FICO-EATALY WORLD si apre al contatto con i fornitori e i cittadini – 01/10/2014

ON LINE IL SITO EATALYWORLD.IT, IL PRIMO CANALE DI CONTATTO

CON IL PROGETTO FICO DEDICATO ALLE IMPRESE E AI CITTADINI

Si stima che circa 80 imprese troveranno posto nel parco delle eccellenze del cibo italiano

ed oltre 2.000 diventeranno fornitrici di prodotti.  

 

E’ on line da oggi il portale internet di Eataly World Bologna: all’indirizzo www.eatalyworld.it sono disponibili informazioni sul parco agroalimentare che sorgerà nell’area del Caab, ed un modulo on line che offre la possibilità alle aziende di candidarsi come fornitrici e partner della Fabbrica Italiana Contadina. A fare il punto sullo stato di avanzamento del progetto sono stati, questa mattina con una conferenza stampa, Tiziana Primori, vicepresidente di Eataly e direttore sviluppo partecipate di Coop Adriatica, Giorgio Tabellini, presidente della Camera di Commercio di Bologna, il presidente del Caab Andrea Segrè,  l’assessore comunale all’Economia e promozione della Città Matteo Lepore, l’amministratore delegato di Prelios SGR Paolo Scordino ed il vicedirettore generale di Infocamere Paolo Ghezzi.

Fico – Eataly World Bologna, su una superficie di 80 mila metri quadrati, ospiterà colture dimostrative, allevamenti didattici, laboratori artigianali di produzione, aule, negozi e ristoranti, dando vita a un luogo unico di conoscenza e divulgazione dell’agroalimentare italiano di eccellenza. Il sito web, nato dalla collaborazione con il sistema camerale, alimenterà una banca dati per la scelta dei fornitori, che attraverso un modulo on line potranno accreditarsi in sei categorie: vendita prodotti agro-alimentari, ristorazione, costruzioni, edilizia e affini, servizi, informatica e altro. Il data base così costruito  attingerà direttamente anche alle informazioni del registro delle imprese, consentendo ad Eataly World accesso immediato a ulteriori elementi di valutazione utili come il capitale sociale, il numero di dipendenti e il bilancio depositato.

Si stima che circa 80 aziende agroalimentari troveranno posto a Eataly World a Bologna, ed oltre 2.000 diventeranno fornitrici. “Si tratta – ha spiegato Tiziana Primori – di un metodo trasparente ed aperto a tutti per offrire alle migliori aziende italiane l’opportunità di candidarsi alle diverse fasi di attuazione di Fico – Eataly World: dalla costruzione degli spazi fino alla realizzazione di singole lavorazioni ed attività. Il sito crescerà con il progetto e all’inizio del prossimo anno rilasceremo una seconda release con ulteriori funzionalità”. Il portale, per ora solo in italiano, presenta anche un form per i cittadini attraverso il quale è possibile richiedere informazioni e avanzare proposte.

“Informazioni trasparenti ed accessibili a tutti: dai fornitori ai visitatori di Eataly World. E’ questo che la Camera di commercio mette a disposizione – ha dichiarato Giorgio Tabellini, presidente della Camera di commercio di Bologna -L’obiettivo è contribuire con le nostre competenze,  e grazie l’affidabilità e alla completezza del Registro delle Imprese,  alla libera possibilità di  concorrenza fra gli imprenditori che vogliono proporsi per collaborare alla sfida di presentare al mondo le eccellenze agroalimentari italiane”.

“Con Eataly World la Camera di commercio, anche avvalendosi di InfoCamere, risponde concretamente alle nuove esigenze ed aspettative di innovazione di tutta la filiera del settore agricolo – ha aggiunto Paolo Ghezzi, vice direttore generale di InfoCamere – La nostra azienda è struttura di eccellenza nella gestione del patrimonio informativo dei servizi del sistema camerale; mette così a disposizione, anche nel settore agroalimentare, le sue competenze e tecnologie all’avanguardia nell’ambito dell’information technology”.

“Il lay out definitivo del Parco verrà ultimato entro dicembre – ha confermato Andrea Segrè, ribadendo la peculiarità del primo Parco tematico Agroalimentare italiano promosso da Caab – Per la prima volta le filiere del cibo vengono ricostruite nella loro spettacolare completezza a disposizione di giovani, turisti, operatori. E’ un progetto che ha, fra le altre, due ambizioni: innanzitutto racchiude in sé uno straordinario progetto di educazione alimentare, e offrirà alle scuole di ogni ordine e grado, e più in generale a tutti i visitatori italiani e stranieri, una grande e unica “fattoria didattica” per richiamare le eccellenze della nostra agricoltura di qualità. Sul piano economico sarà uno straordinario volano per valorizzare in chiave economica il patrimonio agroalimentare di Bologna, dell’ Emilia Romagna e del nostro Paese. Le potenzialità in termini di export sono davvero notevoli, a maggior ragione considerando che l’Emilia Romagna è la prima regione per l’export agroalimentare in Italia  (2013: 5 miliardi e 471 milioni, + 5,4% su anno precedente – dati RER ). E che l’export agroalimentare italiano è in continua crescita: nel 2013 si è arrivati a 33 miliardi di euro (+6% su 2012), nel primo semestre 2014 si è registrato un ulteriore incremento dell’1,6% sul corrispettivo semestre dell’anno precedente (dati ISTAT)».

“Fico Eataly World è il primo progetto del Fondo Pai – Parchi Agroalimentari Italiani, e in pochi mesi ha già riscontrato l’interesse di moltissimi investitori grazie soprattutto all’innovazione che rappresenta a livello mondiale” ha commentato Paolo Scordino, amministratore delegato di Prelios SGR, la società che gestisce il fondo e ha in carico lo sviluppo del progetto. “PAI è il primo fondo interamente focalizzato sulla valorizzazione del Made in Italy, che oggi al centro dell’attenzione di Governo e Legislatore per il rilancio del Paese. Per quanto concerne Fico – ha continuato Scordino – ad agosto scorso si è conclusa la procedura di selezione delle imprese costruttrici e i tempi di realizzazione sono molto serrati: entro febbraio 2015 sarà completato il nuovo mercato comunale, mentre il progetto nel suo intero vedrà la luce in concomitanza della conclusione di Expo Milano in un’ideale staffetta all’insegna del cibo.”

 Bologna, 1 ottobre 2014

Per informazioni Relazioni con i media: Paola Minoliti Tel. 051 6041111 – mob. 335 7884721

[email protected]

Clicca qui per scaricare il comunicato stampa

Fico-Eatalyworld in cifre

Clicca qui per visualizzare la fotogallery

 

 

Conferenza stampa: FICO EATALY WORLD
1 Ottobre 2014
Conferenza stampa: FICO EATALY WORLD si apre al contatto con i fornitori e i cittadini.
FARETE 2014 – 8-9 settembre 2014 – Bologna Fiere – Pad.30 stand E14

Anche quest’anno CAAB sarà presente al FARETE.

Venite a trovarci al padiglione 30, stand E14.

Arrivano le arnie didattiche – lunedì 23 giugno 2014 ore 12.00 – presentazione + aperitivo
ARNIE DIDATTICHE&ORTI URBANI
CAAB E CONAPI PER
L’EDUCAZIONE ALIMENTARE
CAAB BOLOGNA – AREA ORTI URBANI
LUNEDI’ 23 GIUGNO, ORE 12.00
CONFERENZA STAMPA & APE>RITIVO

In occasione del solstizio d’estate 2014, CAAB presenta alla stampa e alla città i nuovi percorsi di educazione alimentare legati al progetto 100 Orti Urbani, che si sta avviando al culmine della sua prima stagione agricola.

E da lunedì 23 giugno, accanto ai 100 Orti Urbani prenderanno il via le iniziative di educazione alimentare collegate alla ARNIE messe a disposizione da CONAPI, che saranno presentate nel corso della conferenza stampa.
I dati e i progetti di Orti Urbani e Arnia Didattica saranno presentati lunedì 23 giugno, alle 12 al CAAB, dal Presidente Andrea Segrè con il Direttore Generale Alessandro Bonfiglioli e il Direttore Marketing e Qualità Duccio Caccioni. Interverranno inoltre Nicoletta Maffini, responsabile Marketing di CONAPI e Giorgio Prosdocimi Gianquinto Direttore Centro Studi e Ricerche Agricoltura Urbana e Biodiversità – Università di Bologna.

CITTA’ BOLOGNA SU CAAB E F.I.CO.

Per l’occasione sarà presentato il nuovo numero del magazine Città Bologna dedicato al CAAB e al Parco Agro F.I.CO. Eataly World Bologna. Interverrà il direttore responsabile di Città Bologna Anna Mario Catano.

Contiamo sulla Vostra presenza

Info stampa: [email protected] cell 38922067895

Clicca qui per scaricare l’invito

Da CAAB a FICO: un viaggio in pillole

Patrizio Roversi intervista Andre Segrè in un dialogo “a stazioni”. Proiezioni a Bologna da venerdì 28 marzo per tutto il mese di aprile.

“Da Caab a Fico: un viaggio in pillole” saranno presentate alla città all’Urban Center Bologna di Piazza Maggiore da venerdì 28 marzo e per tutto il mese di aprile, al Caab Corner posizionato al secondo piano, con accesso gratuito, dalle 10 alle 20 da lunedì a venerdì, sabato dalle 10 alle 19.

Clicca qui per leggere l’articolo sul sito http://agronotizie.imagelinenetwork.com/
Clicca qui per vedere il video sul sito Repubblica.it

Visita delegazione fondo THE LINK al CAAB
Marzo 2014
Conferenza stampa 11 febbraio 2014 – Circolo della Stampa, Milano – Presentazione Progetto F.I.CO. – Eataly World

F.I.CO. EATALY WORLD

FABBRICA ITALIANA CONTADINA

 A BOLOGNA IL GRANDE PARCO DELL’ECCELLENZA AGRO-ALIMENTARE ITALIANA

 80mila metri quadrati per raccontare l’enogastronomia italiana dalla sua genesi alla tavola: stalle, acquari, campi, orti, officine di produzione, laboratori, banchi serviti, grocery, ristoranti. un ‘itinerario della produzione e del gusto’ per apprezzare le caratteristiche del cibo italiano in tutto il loro splendore, e nella loro inarrivabile eccellenza.

 CONFERENZA STAMPA

MARTEDI’ 11 FEBBRAIO, ORE 12.00

MILANO, CIRCOLO DELLA STAMPA  – SALA SPECCHI

 

Di seguito l’invito all’evento (clicca qui per il download)

Clicca qui per visualizzare il comunicato stampa

Invito conferenza stampa 11 febbraio 2014 - Circolo della Stampa, Milano

  • Farinetti e Segrè

    Farinetti e Segrè

  • Conferenza stampa

    Conferenza stampa

  • Conferenza stampa

    Conferenza stampa

  • Conferenza stampa

    Conferenza stampa

  • Conferenza stampa

    Conferenza stampa

  • Silvia Giannini e Alessandro Bonfiglioli

    Silvia Giannini e Alessandro Bonfiglioli

  • Alessandro Bonfiglioli

    Alessandro Bonfiglioli

  • Andrea Cornetti e Andrea Guerzoni

    Andrea Cornetti e Andrea Guerzoni

Un Progetto per Bologna – F.I.CO. – 6 dicembre 2013

Venerdì 6 dicembre 2013 presso Sala Borsa (Piazza Nettuno – Bologna) – Auditorium Enzo Biagi – a partire dalle ore 17.30, verrà presentato alla Città d Bologna il progetto F.I.CO..

Di seguito il programma dell’evento ed il comunicato stampa

invito evento 6 dicembre 2013

-> Clicca qui per scaricare l’invito

-> Clicca qui per scaricare il comunicato stampa – FICO EATALY WORLD 6 DICEMBRE