Local, Global, Energia, Sostenibilità

Sviluppo del mercato locale
Esso si realizzerà attraverso lo studio di:
  • un format per i mercati rionali di nuova generazione (progetto S. Donato)
  • un sistema di City Logistic (oggetto di un progetto di ricerca presentato al MIUR in collaborazione con CNR, Università di Bologna e partner industriali privati)
  • la riattivazione della piattaforma surgelati (avvenuta in agosto 2012)
  • la creazione di uno spazio refrigerato (piattaforma refrigerata Green Hub, in corso di realizzazione) a servizio delle aziende insediate per il mantenimento della catena del freddo
  • l’avviamento di un mercato di generi vari (Cash&Carry e nuova Area Generi Vari)
Internazionalizzazione della società
L’internazionalizzazione rappresenta oggi la principale opportunità di sviluppo del commercio tradizionale di prodotti agroalimentari freschi; in collaborazione con le aziende insediate e supportato da un finanziamento della Regione Emilia Romagna, si è concretizzato con la firma di un importante protocollo di paternariato con il centro di St. Charles International (Perpignan, Francia), il più importante a livello europeo per quantità di merci movimentate, la partecipazione a fiere e road-show e l’avvio di collaborazioni ufficiali con il mercato di Istanbul. Tra i progetti in corso di sviluppo:
  • Asse logistico Francia-Italia-Turchia (progetto di creazione di un corridoio commerciale logistico tra le piattaforme CAAB, St. Charles International e Istanbul);
  • Progetto Agro Hub (progetto per la costituzione di un hub internazionale);
  • Progetto di internazionalizzazione aziende comparto agroalimentare.
Valorizzazione delle risorse energetiche

Il CAAB sta procedendo alla valorizzazione delle coperture dei corpi di fabbrica attraverso l’installazione di pannelli fotovoltaici sull’intera superficie del Centro. Il progetto vuole avviare un sistema di trasporto ecosostenibile delle merci e alimentare la mobilità elettrica all’interno del CAAB stesso e dal CAAB alla città di Bologna, utilizzando l’energia in esubero prodotta dall’impianto fotovoltaico.

Inoltre, per effetto degli accordi stipulati con la società realizzatrice UNENDO S.p.A., le aziende insediate avranno la possibilità di acquistare energia elettrica a costi significativamente inferiori a quelli di mercato

3 milioni di kWh sono consumati per alimentare il CAAB e le aziende insediate, garantendo un’autosufficienza totale; il resto potrà alimentare strutture dell’area e veicoli elettrici per il trasporto.

Alcuni esempi pratici:

  • 100.000 metri quadri corrispondono a circa 15 campi da calcio
  • 11.350.000 kWh = 11.350 MWh = 11,35 GWh
  • Il consumo elettrico medio annuo di una famiglia italiana è di circa 3.000 kWh; il CAAB potrebbe quindi sopperire annualmente al fabbisogno energetico di circa 3.780 famiglie italiane.
  • Una lampadina da 60W accesa per 1 ora consuma 0,06 kWh; questo significa che con gli 11,35 GWh prodotti dall’impianto fotovoltaico del CAAB si potrebbe tenere accesa 1 lampadina da 60W per 24 ore al giorno per ben 210 secoli!

I numeri dell’impianto fotovoltaico del CAAB

  • Estensione impianto fotovoltaico: 100.000 mq
  • Produzione kWp *: 10.500
  • Produzione kWh **: 11.350.000
  • Pannelli solari utilizzati: 43.750
  • Investimento: 22.500.000 €
Dati aggiornati a maggio 2013
* kWp = kilowatt picco; in ambito fotovoltaico, è un’unità di misura usata per indicare la potenza erogata da un modulo o da una cella fotovoltaica sottoposta a determinate condizioni standard. ** kWh = kilowattora; è un’unità di misura dell’energia, definita come l’energia necessaria a fornire una potenza di un kilowatt per un’ora.
Sostenibilità, efficienza e smart management

Sono attualmente in corso studi e analisi sul fronte dell’uso efficiente delle energie e dello smart management in collaborazione con Nomisma Energia nell’ambito del progetto BEXT in the city, un’iniziativa nata da un’idea di CNA, Confartigianato e Agesi con l’ambizioso obiettivo di delineare le linee strategiche per uno sviluppo “smart” dell’area metropolitana bolognese.

Il CAAB ha inoltre aderito al PAES, il Piano di Azione per l’Energia Sostenibile promosso dal comune di Bologna. Tali strategie possono essere suddivise in:

Green Generation. 

Interventi di generazione di energia da fonti rinnovabili.

  • Solarizzazione lastrici solari [realizzato o in fase di realizzazione]
  • Pensiline fotovoltaiche parcheggi [proposta]
  • Impianto a biogas da scarti organici [proposta]

Energy Efficiency and Savings

Interventi che vadano a migliorare le performance energetiche delle utenze sia attraverso interventi di efficientamento che di risparmio.

  • Allaccio dorsale teleriscaldamento da Impianto Frullo [realizzato o in fase di realizzazione]
  • Sistema di illuminazione intelligente [realizzato o in fase di realizzazione]
  • Gestione dei fluidi termici ai concessionari[realizzato o in fase di realizzazione]
  • Sistema di illuminazione a basso consumo per parcheggi/viabilità [realizzato o in fase di realizzazione]
  • Energy Storage per autoconsumo (diurno vs notturno)  [proposta]

Smart Management

Interventi che vadano a migliorare la gestione energetica dell’utenza, sia dal punto di vista contrattuale e di fornitura che dal punto di vista delle tecnologie “smart” di gestione dei sistemi energetici.

  • Parco educativo Energy&Food per sostenibilità [realizzato o in fase di realizzazione]
  • Energy storage per parco veicoli elettrici CAAB [proposta]